“Ascuta ca cuntu…” spettacolo rinviato al 5 settembre 2013

DSCN3739 copia (2)A causa del maltempo, lo spettacolo di Alfio Patti, dal titolo “Ascuta ca cuntu e senti cchi dicu“, previsto per sabato 24 agosto in Piazza Immacolata è stato rinviato a Giovedì 5 settembre 2013, presso l’Auditorium “C. A. Dalla Chiesa” di San Gregorio (ex cinema Sciuto), Via Carlo Alberto – 6 – alle ore 20,30. – INGRESSO LIBERO.

Gli amici e gli estimatori della cultura siciliana saranno avvisati tramite e-mail e telefono.
Per maggiori dettagli sullo spettacolo clicca sul link.

Un ironico Alfio Patti in “Ascuta ca cuntu e senti cchi dicu”
di Nunzio Leone (da: La Sicilia del 24 agosto 2013, pag. 27)

Alle ore 20.30, di giovedì 5 settembre, presso l’Auditorium “Dalla Chiesa”  di  San Gregorio, si terrà lo spettacolo musicale dal titolo “Ascuta ca cuntu e senti cchi dicu”, rinviato precedentemente a causa del maltempo. La manifestazione, inserita nell’ambito dell’estate sangregorese promossa dall’assessorato allo spettacolo del Comune di San Gregorio, vede come protagonista Alfio Patti. Quest’ultimo si cimenterà nel racconto della nostra Sicilia in chiave puramente ironica. Ma si sa, scherzando, si dice sempre la verità! Ed’è questo l’obiettivo principale prefissato da Alfio Patti: raccontare le vicissitudini della sua terra con l’occhio imperscrutabile di chi, come lui, non vuole mettere a tacere nulla. Ma lo vuole raccontare senza mezzi termini attraverso una poesia musico-lessicale in cui l’ironicità fa da maestra. 
Sebbene quella di “cantare” e “cuntare” rappresentino due discipline artistiche distinte e separate e che nulla, apparentemente, hanno in comune, è tuttavia possibile amalgamarle tra loro con il risultato di trovarsi di fronte ad una sorta di mosaico. Un magico mosaico dalle capacità straordinarie di cui nessuno potrebbe mai sospettare, e che è in grado di rendere reale l’immaginario ed immaginare quella che potrebbe essere una possibile realtà. Quella realtà quotidiana che tutti stiamo vivendo e di cui ne facciamo spesa. Un italiano regionale che racconta vizi e virtù di un paese siciliano con quell’ottica inquieta di chi, allontanandosi, non ha saputo né voluto cancellare dalla sua mente. Fra metafore ed allusioni, fra tradizioni e modernità; ecco un modo inedito di fare poesia siciliana. E’ la poesia in dialetto (non la poesia dialettale, come erroneamente si potrebbe credere) a fungere da strumento attraverso la quale, Alfio Patti, racconta le vicissitudini di quanto concerne la vita odierna. La poesia siciliana, infatti, trova il suo maggiore nutrimento in atteggiamenti e sentimenti connessi al calore esterno ed all’ambiente delle parole. Insomma, una serata piacevole che farà viaggiare il pubblico con la mente in bilico tra sogno e realtà.”

 Nunzio Leone

Informazioni su alfio patti

Poeta, aedo e cantore di Sicilia. Studioso della lingua e della cultura siciliana
Questa voce è stata pubblicata in eventi, spettacoli. Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Ascuta ca cuntu…” spettacolo rinviato al 5 settembre 2013

  1. anna.stazzone@libero.it ha detto:

    Buon prosehuimento e buon lavoro ,carissimo.Un bacione a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...